L'ESPERTO RISPONDE

Industria 4.0 – Cobots (Robots collaborativi)

SOLUZIONE DEI PROBLEMI CONNESSI CON IL PROGRAMMA “INDUSTRIA 4.0” LEGATI ALLA CREAZIONE DI NUOVI CENTRI DI LAVORO MEDIANTE “COBOTS” O ROBOTS COLLABORATIVI

(Dott. Ing. TIZIANO PIACENTINI PERITO DEL G.I.P. TRIBUNALE DI GENOVA)

Spesso sfruttando quanto previsto dal programma di agevolazioni fiscali e tecnologiche denominato “INDUSTRIA 4.0” vengono acquistate nuove macchine ed attrezzature finalizzate ai miglioramenti tecnologici, procedurali, lavorativi ed ergonomici, previsti dalla nuova legge, garantendo comunque il rispetto della sicurezza del personale addetto che opera in tali contesti, come previsto dal D.Lgs. 81/2008 (TESTO UNICO SULLA SICUREZZA SUL LAVORO) e dalla DIRETTIVA MACCHINE (D.Lgs.n°17 del 2010).

A seguito di tali innovazioni si vengono a creare nei reparti nuove realtà quali INSIEMI DI MACCHINE e NUOVI CENTRI DI LAVORO che possono comportare criticità o rischi per chi opera al loro interno, ai quali il DATORE DI LAVORO sotto la propria responsabilità deve porre rimedio.

Da qui la necessità di introdurre realità tecnico – operative di nuova concezione come i “COBOTS” o “ROBOTS COLLABORATIVI” che sono costituite da unità mobili oppure fisse utilizzate in modo diretto dai lavoratori interessati mediante azionamenti di sicurezza a doppio comando con requisito di contemporaneità come POSIZIONATORI, MANIPOLATORI, TRASLATORI installati fra le singole macchine operatrici in modo da migliorare i processi di lavorazione evitando al personale addetto lo spostamento manuale dei carichi (vietato sopra i 15 Kg.), ed offrendo migliori condizioni di sicurezza, di ergonomia e di stress psico-fisico come previsto dalle più recenti NORME DI TUTELA DELL’ATTIVITA’ UMANA all’interno dell’ambiente di lavoro, con il risultato non trascurabile di garantire continuità ed efficienza dei processi produttivi, assicurando i livelli di sicurezza previste dalle Norme di prevenzione degli infortuni.

Queste nuove realtà costituite dai cosiddetti “COBOTS” funzionano come “partners” della presenza irrinunciabile e dell’attività dell’uomo nei contesti legati alle più complesse tecnologie dell’attuale sistema produttivo e si integrano positivamente con le realtà squisitamente ROBOTIZZATE esistenti le quali, proprio perché non ammettono per motivi di sicurezza la presenza dell’uomo, sono in grado di garantire la continuità dei flussi produttivi e di controllo diretto richiesti dal mercato per prodotti sempre più sofisticati.

HERMES ITALIA-Adeguamenti di sicurezza Srl opera da sempre nella progettazione, costruzione ed installazione di una serie di “COBOTS” interpretando le necessità dei ns. Clienti con le soluzioni mirate a migliorare qualità e costi nel contesto di un mercato in continua evoluzione sia tecnica che di garanzie della salute e sicurezza del personale addetto.

PRODOTTI


Abbiamo migliorato la sicurezza in molti ambienti di lavoro

  • Ferrari
  • Lamborghini
  • Maserati
  • Alfa
  • Fca
  • Fpt
  • Pirelli
  • Aprilia
  • Piaggio
  • Guzzi
  • Same
  • Alitalia
  • Trenitalia
  • Trenord
  • Rfi
  • Atac
  • Engie
  • A2a
  • EnelG
  • Abb
  • St
  • Schneider
  • Osram
  • Ledvance
  • Pomellato
  • Ferragamo
  • Arcelor
  • Marcegaglia
  • Mahle
  • Aferpi
  • Cogne
  • Leonardo
  • Avio
  • Difesa
  • Marina
  • Versalis
  • Safta
  • Gd
  • Jrc
  • Politecnico
  • Inail
  • Heineken
  • Campari
  • Bindi
  • Perfetti
  • Alfalaval
  • Candy
Hermes

Copyright © 2015 Hermes Italia.
Hermes Italia, Via Salvador Allende, 19, 20077 Melegnano (MI)
Tel. 0298231120 - Fax 029834819 - info@hermesitalia.it

QUALIFICAZIONI ai sensi degli Art. 26-27 del D.Lgs. 81/2008

  • Azienda Certificata UNI-EN ISO 9001:2015
  • Abilitazione Decreto n°37 del 22-01-2008 per Impianti di Sicurezza